venerdì 15 febbraio 2013

GODI - FEBBRAIO (ING(R)OIA)



Un altro squarcio sull'immaginario collettivo. 
Il benemerito concetto di presunzione di colpevolezza. 
Sulla frontiera che condivide col DASPO e il 270, un ulteriore passo in avanti. 
Un simbolo che risponde ("certo") a chi sogna lo Stato potente, ingerente, totalitario. Dotato di infiniti strumenti, di smisurate facolta' e consenso.
Sei tra costoro? Allora...

GODI




Rivoluzione civile, lista elettorale 2013, l'inquisizione e' qui.



PS CINEMATOGRAFICO

The Passion, di Mel Gibson, e' un gran film. Non credete a chi ve ne parla male, non capisce un cazzo. E' un'opera semplice, non una fiala di intellettualismo sparato in vena. 
E' un film. Quindi, tra l'altro, e' fotografia e montaggio. 
E' recitato in una lingua allucinante, incomprensibile, ed e' sottotitolato. Ma si fonda sulla potenza delle immagini e sulla scelta degli attori. Ecco, la fustigazione e' la scena piu' atroce, forse. Quella che alla fine ti rimane dentro. Sotto forma di disagio e paura. Non per il sangue, non per gli strumenti. Ma per i volti e le espressioni dei fustigatori. Sanguinari sadici affamati di carne umana, invasati con la bava alla bocca. 
Prodotto della societa' o parte fondante di essa? E' questa societa' che produce quegli uomini o sono quegli uomini che rendono, cercando il loro spazio, questa societa' quello che e'? Loro, fattosta', un ruolo ce l'hanno. Non solo nel film, ma nella vita. Ed esprimono una precisa uniformita' di sogno che lega alcune menti e le rivela per cio' che sublimano.

13 commenti:

  1. su facebook vedo molti che tifano Ingroia e non riesco a capire questo desiderio di giustizialismo, di condanna e d'altra parte delegare uno o una squadra perchè faccia piazza pulita e al posto di quelli che chiamano casta metterne degli altri.Alcuni mettono anche il simbolo della lista, ma che piacere si può provare a delegare uno perchè si vendichi? Forse non prenderà neanche il quorum, ma almeno provano ad effettuare questa vendetta. Il mio compagno è stato compagno di liceo per 5 anni con quello che chiama ancora amichevolmente Antonio e si domandava quando per la prima volta si è visto buttarsi nella mischia: ma perchè non è rimasto in Guatemala con l'ONU? Che non sia per quel desiderio sovrumano di essere sadici a tutti i costi come i fustigatori del film?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sinceramente, come diceva giorni fa un compagno aquilano, e' l'immaginario collettivo che preoccupa. oltre che l'idiozia di chi pensa che il giustizialismo andrebbe ad asfaltare i potenti e non piuttosto ad abbattersi sui disgraziati, ovviamente.

      Elimina
  2. già non capisco neanch'io come mai non si pensa che questo gioco potrebbere ritorcersi contro chiunque incappi in questa macchina mostruosa che è il potere giudiziario!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la aggiungiamo alle tante cose incomprensibili :)

      Elimina
  3. Additare, condannare, giustiziare....tutti verbi che mi fanno paura...molta paura....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda, i verbi ancora ancora... ma la gente...!!!

      Elimina
    2. ...eh...i verbi mi fanno paura proprio perchè coniugati dalla gente... :-)

      Elimina
  4. Io mi faccio solo una domanda: ma per quale diamine di motivo non ha fatto almeno un corso accellerato di dizione??

    Eccazzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perche' fa piu' "lotta alla mafia" film anni 90...

      Elimina
    2. (ma che domande fale? e' logico no? :P )

      Elimina
  5. Da siciliana, palermitana e con una dizione molto meno sciatta della sua, dico: e' ridicolo. Ridicolo.

    Bah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in genere sono grotteschi, sti' "simboli"... ;)

      Elimina