giovedì 31 gennaio 2013

QUALCUNO o EIACULATIO PRECOX - (EVENTI - GENNAIO 2013)



(funerale Gallinari - gennaio 2013)



Se qualcuno ha pensato, come tanti hanno pensato, che fosse finita li', beh a quanto pare quel qualcuno si sbagliava. Se qualcuno ha pensato che certo spirito potesse essere sepolto con palate di sentenze, sentenze di tribunali, di moralisti e maestri di etica, di strateghi dal culo di piombo che vorrebbero dettare le linee o intellettuali lanciati nell'attivita' di analizzare fatti storici non ancora storicizzati, beh anche quel qualcuno si sbagliava. Se qualcuno ha pensato di far dimenticare insabbiando, infangando, inquinando e indicando complotti e complottismi... ebbe', evidentemente anche questo qualcuno si sbagliava.
Qualcuno, la maggioranza, forse tutti o quasi.
Ci si compone in orrori ed errori e di questo si vive. Di questo si muore. E ci vuole tempo. Il tempo che ci vuole.

18 commenti:

  1. L'analisi dei fatti storici è difficile già quando c'è una certa distanza temporale dagli eventi, figurarsi se sia possibile, per quegli intellettuali, farla in corso d'opera o comunque da troppo vicino. Tanto più che c'è sempre la tendenza a strumentalizzare ogni fatto sulla base dei propri obiettivi, del proprio credo politico e della "verità" che si vuole imporre. Una "verità" mutevole nel tempo come mutevoli sono gli obiettivi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse addirittura "generabile" prima che mutevle :)

      Elimina
    2. Infatti era questo il senso del mutevole al mutare degli obiettivi ;)

      Elimina
    3. metti il grandangolo va....

      Elimina
    4. (ma l'hai capita? e come facevi, e' mezza censurata... :PPPP )

      Elimina
    5. guarda che se ho capito quel che ho capito il grandangolo appena sei a portata di mano ... te lo metto di sicuro ... dove non te lo dico ;)

      Elimina
    6. vedrai ... a big surprise :P

      Elimina
    7. ma per una sorpresa grande... ci vuole una grande custodia! a malincuore devo cederti il posto. e' meritocrazia...

      Elimina
  2. errori ed orrori? forse sì!! ho visto il film "Buongiorno notte" e ricordo di essere rimasta disgustata dai discorsi dei politici, dirai che la strumentalizzazione di quelli che contano è tale per cui non c'è niente di cui stupirsi, però quei discorsi erano peggio e colpivano allo stomaco più della prigionia e della morte di Moro. Per quanto riguarda l'analisi del fenomeno io posso dire soltanto quello che ho sentito o che ricordo di aver sentito in quegli anni. Quella lotta armata e organizzata come una guerra io la sento come una pulsione di morte di gruppo e come tale sono contraria, non è un moto che viene dal basso e che anzi abbiamo perduto, non è un gesto individuale come un attentato a un reale o a un potente. Un'organizzazione con capi e sottoposti, fosse anche giusta la causa, è per me destinata al fallimento, diventa essa stessa un'ideologia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, in questo non mi somigliano affatto i comunisti.

      Elimina
  3. neanche a me, li penso lontani anni luce dalla libertà e l'idea che si realizzi in un secondo momento si è dimostrata sempre fallimentare perchè il potere per mantenersi deve usare la forza, la menzogna e anche autocelebrarsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i secondi momenti sono quelli che non arrivano mai. in ogni caso e' gente che ha dato il culo.

      Elimina
  4. se per questo anche la vita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. contro il capitalismo. e coprendosi a vicenda fino alle estreme conseguenze. mi pare gia' molto.

      Elimina
  5. Io penso che non coprirsi la testa quando nevica è solo un vezzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non serviva. li avevano gia' fatti tutti campioni alla stazione.

      Elimina